Sintomi di bruciore di stomaco nei bambini

Neonati fino a 12-24 mesi

Il bruciore di stomaco è un sintomo nei bambini tipicamente causati da reflusso gastroesofageo, che è quando l’acido dello stomaco sale verso il petto e la gola. Ciò avviene quando il muscolo dello sfintere esofageo inferiore si rilassa e non è in grado di bloccare l’acido dello stomaco dal tornare all’esofago. Negli adulti e nei bambini più grandi, i sintomi di bruciore di stomaco sono tipicamente una sensazione di bruciore nel torace o nella gola. Tuttavia, i bambini più piccoli ei neonati presentano diversi sintomi.

Bambini anziani dai 2 ai 12 anni

Il sintomo più comune è sputare in su che si verifica in quasi tutti i neonati. Può peggiorare da circa 3 a 4 mesi, ma di solito è risolto dal momento in cui il bambino si trasforma da 1 a 2 anni. Secondo l’Istituto Nazionale del diabete e delle malattie del digestivo e del rene, altri sintomi possono indicare una forma più grave di reflusso gastroesofageo e possono includere: vomito, difficoltà di consumo o di deglutizione, fastidio o piangere, povertà di crescita, tosse o feci sanguinose. Se il tuo bambino sperimenta uno di questi gravi sintomi, contatta il medico del tuo figlio.

Adolescenti 13 anni e più

Come i bambini invecchiano, i sintomi sembrano diminuire e di solito si verificano dopo aver mangiato un pasto. NIDDK indica sintomi come tosse, mal di gola, respiro affannoso, sensazione di disagio nel torace, polmonite, difficoltà e deglutizione dolorosa. Se i sintomi del vostro bambino sono frequenti, il pediatra del vostro bambino deve essere contattato.

Modi per evitare o diminuire i sintomi

Gli adolescenti e gli adolescenti sperimentano gli stessi sintomi dei bambini più grandi, ma sperimentano anche bruciori di stomaco, simili agli adulti. I sintomi gravi dovrebbero essere segnalati al medico del vostro bambino.

Ci sono modi per aiutare a diminuire i sintomi di reflusso gastroesofageo sia per i neonati che per i bambini. Per i neonati, diminuire l’importo in ciascuna bottiglia e fornire al bambino più nutrienti. Cercate di non superalcolare. Inoltre, sia per i neonati che per i più grandi bambini e adolescenti, li sieda o sieda in piedi dopo aver mangiato. Inoltre, per gli adolescenti ei bambini più grandi, la Fondazione per la salute digestiva e la nutrizione dei bambini offre questi suggerimenti: mangiare piccoli pasti frequentemente, abbassare le bevande gassate o la caffeina, evitare alimenti ad alto contenuto di grassi, piccanti o agrumi e cercare di non mangiare circa due o tre ore prima andare a letto.