Processo di bruciatura del grasso

Rilascio iniziale dai tessuti

Durante l’esercizio, il grasso immagazzinato nei tessuti adiposi e nelle fibre muscolari è suddiviso in acidi grassi e glicerolo, i composti di base degli acidi grassi. Quindi vengono rilasciati nel flusso sanguigno per essere assorbiti dalle cellule muscolari in cui gli acidi grassi vengono trasportati nei mitocondri della cellula per rendere ATP (adenosina trifosfato), un composto ad alta energia che tutte le cellule usano per produrre energia ;. Il glicerolo viene trasportato Il citosolo della cellula e si unisce al glucosio nel processo di glicolisi (rottura del glucosio) per generare alcune ATP e piruvato. Quest’ultimo composto è un catalizzatore di avviare il ciclo dell’acido citrico, uno dei principali passi nel processo di bruciatura del grasso nella cellula. La quantità netta di energia generata tramite glicolisi e il ciclo dell’acido citrico da una molecola di glicerolo è 19 ATP.

Metabolismo aerobico

All’interno dei mitocondri gli acidi grassi vengono metabolizzati attraverso il metabolismo aerobico, in cui l’ossigeno e l’acetil-CoA (un sottoprodotto di glucosio e metabolismo dei grassi) vengono combinati e utilizzati per avviare il ciclo dell’acido citrico per generare più ATP. In primo luogo, gli acidi grassi si trasformano in acetil-CoA tramite beta-ossidazione, che comporta la suddivisione di due frammenti acil carbonici dalla catena dell’acido grasso. Durante il processo di degradazione, l’idrogeno viene rilasciato dalla catena dell’acido grasso, che viene combinato con l’ossigeno per formare acqua. Una volta formata l’acetil-CoA si combina con l’ossalacetato per attivare una reazione a catena delle reazioni chimiche per formare ATP, anidride carbonica e Gli scambi di idrogeno. Ci sono complessivamente 11 passaggi nel ciclo dell’acido citrico e ogni passo irreversibile dipende dal passaggio precedente che si verifica. In caso contrario, il processo potrebbe rallentare, causando una diminuzione della produzione di energia. La quantità netta di energia prodotta da questo processo da tre molecole di acidi grassi è 441 ATP.

La fiamma di carboidrati

Il processo di combustione di grassi avviene solo con la presenza di carboidrati. Il piruvato è il sottoprodotto della glicolisi e un catalizzatore del ciclo dell’acido citrico. Viene convertito in acetil-CoA, che viene combinato con ossalacetato (un sottoprodotto di piruvato) per avviare il ciclo dell’acido citrico. I bassi livelli di carboidrati riducono la quantità di piruvato generato, che riduce la quantità di ossalacetato e altri intermedi del ciclo dell’acido citrico. Ciò potrebbe rallentare l’intero processo e ridurre la produzione di ATP. Pertanto, il metabolismo del grasso si verifica in una “fiamma di carboidrati”.