Esercizi per pazienti affetti da ictus per gamma di movimento

Panoramica

Secondo l’Istituto Nazionale di Disturbi Neurologici e Corsa, più di 700.000 persone soffrono ogni anno negli Stati Uniti. Gli esercizi di riabilitazione aiutano i pazienti affetti da ictus a riprendere modelli di moto che li aiutano a stare, a camminare, a salire le scale e ad aumentare la gamma di moto. Questi esercizi possono iniziare 24 a 48 ore dopo l’ictus. I pazienti sono incoraggiati a praticare la gamma passiva di esercizi di movimento mentre si trovano a letto come primo passo nella riabilitazione.

Esercizio passivo

Tre tipi di esercizi di movimento sono utilizzati per l’esercizio fisico attivo, attivo e passivo. I campi passivi di esercizi di movimento vengono avviati non appena possibile il colpo. Questi possono essere fatti in un letto d’ospedale senza alcun sforzo da parte del paziente. Un infermiere o un fisico fisico sposta tutti gli arti della vittima del colpo. Ogni arto viene messo nell’intera gamma di movimento usando un leggero movimento circolare. Il paziente è incoraggiato a cambiare le posizioni frequentemente mentre il terapeuta sposta l’arto attraverso l’intera gamma di movimenti ripetutamente, secondo l’Istituto Nazionale di Disturbi Neurologici e Stroke. Ad esempio, con un paziente che si trova sulla schiena, il terapeuta supporta La parte posteriore della testa con una mano e il mento con l’altra mano. Lentamente sollevando la testa, il terapeuta poi muove dolcemente la testa verso il torace del paziente e tornando alla posizione di partenza. Le curve di testa vengono fatte tenendo la testa dei pazienti con entrambe le mani, una su ogni guancia e lentamente ruotando la testa da un lato all’altro.

Esercizio attivo assistito

L’esercizio attivo-assistito viene utilizzato con i pazienti affetti da ictus che hanno una certa mobilità, ma hanno ancora bisogno di assistenza con l’esercizio di movimento. Un terapista che può utilizzare bande o altri strumenti per l’allenamento aiuta a colpire i pazienti che possono muovere le articolazioni oi muscoli, ma hanno un dolore. Il terapeuta aiuterà a guidare l’arto attraverso l’intera gamma di movimento, aiutando a spostare l’arto quando il paziente non può muoversi o ha troppo dolore. L’esercizio di movimento deve essere effettuato sia sul lato debole che sul lato non influenzato del corpo: un esempio di esercizio fisico attivo è quando il paziente del colpo è assistito dal terapista per ruotare l’avambraccio verso il corpo. Il terapeuta aiuta solo a far partire il movimento fino a quando il paziente non può muovere il giunto attraverso il resto della rotazione propria.

Esercizio attivo

Quando il paziente di ictus inizia a recuperare e ha un controllo muscolare volontario, l’attività di movimento attiva viene effettuata con l’aiuto fisico da parte del paziente. Il terapeuta fisico può istruire il paziente o questi esercizi possono essere fatti a casa. Gamma di esercizio di movimento mantiene le articolazioni flessibili ei muscoli forti. Ogni esercizio dovrebbe essere fatto lentamente, facendo attenzione a non forzare il movimento, secondo Ohio State University Medical Center. Le esercitazioni sono fatte nella tolleranza del dolore. Il dolore andrà via quando il giunto è ritornato a riposo. Una gamma di spalle di esercizio di movimento può essere fatto in piedi, seduti o sdraiati. Iniziare bloccando le dita con le braccia piatte contro il corpo. Sollevate lentamente le braccia che li portano davanti al corpo e poi direttamente sopra. Abbassare lentamente i bracci attraverso la gamma di movimento alla posizione di partenza.