Effetti collaterali di avvelenamento alimentare

Panoramica

L’avvelenamento alimentare è una condizione medica causata dal consumo di alimenti contaminati da batteri o tossine. Gli effetti collaterali degli avvelenamenti alimentari si verificano generalmente entro 2-6 ore dal consumo del cibo contaminato, spiegano i medici di sanità a Medline Plus, un’enciclopedia medica online fornita come servizio della National Library of Medicine USA. Tipicamente, l’avvelenamento alimentare è il risultato di ingerire cibo che è stato sottocookato, maneggiato o conservato in modo improprio.

Nausea

Nausea e vomito sono gli effetti collaterali predominanti associati all’avvelenamento alimentare. Quando i batteri tossici entrano nel tuo corpo attraverso il tratto digestivo, il tuo sistema immunitario ti provoca nausea e vomito nel tentativo di espellere la tossina dal tuo corpo. A seconda del tipo di tossina e della quantità di cibo contaminato, gli effetti secondari della nausea e del vomito possono essere lievi o severi. In genere, questi sintomi durano per circa 12 a 48 ore, spiega Medline Plus. Se tali effetti collaterali persistono per più di 48 ore, contattare immediatamente il medico curante per ulteriori cure.

Diarrea

Dopo l’ingestione di prodotti alimentari contaminati, si può verificare diarrea lieve o severa come effetto collaterale di questa condizione. La diarrea provoca frequenti movimenti intestinali che provocano sgabelli sciolti o acquosi. Se si sviluppa la diarrea come effetto collaterale di avvelenamento alimentare, si può anche soffrire di gonfiore addominale, crampi o disagio a causa di questa condizione. La diarrea può anche causare la disidratazione, una condizione che deriva da livelli anormalmente bassi di fluido all’interno del corpo. Se si sviluppa la disidratazione a causa di diarrea causata da avvelenamento alimentare, si può anche provare cefalea, lightheadedness, stanchezza o maggiore sete.

Febbre

Se ingerite cibo che è stato contaminato da una tossina batterica o virale, è possibile riscontrare la febbre come effetto collaterale di questa condizione. Una temperatura corporea elevata è una difesa immunitaria utilizzata dal corpo per evitare che i batteri oi virus si replicino e si diffondono in tutto il corpo. La febbre a causa di avvelenamento alimentare è tipicamente di scarsa qualità e si risolve una volta che i batteri o il virus sono stati eliminati dal corpo.

Mal di testa

È possibile sviluppare un mal di testa come effetto collaterale di avvelenamento alimentare. Il dolore alle cefalee è tipicamente lieve o moderato in gravità e spesso è accompagnato da ulteriori effetti collaterali, come nausea, vomito, diarrea o febbre. I sintomi della cefalea possono anche sorgere a causa della disidratazione causata da batteri o diarrea causata dal virus. Bere piccole quantità di liquidi mentre si verificano effetti collaterali di avvelenamento alimentare può aiutare a alleviare i sintomi della cefalea in determinate persone.