Cibi che guariscono il cervello

Panoramica

Molti disturbi del cervello – la malattia di Alzheimer, la depressione, l’ansia, la malattia bipolare, la malattia di Parkinson, le alterazioni dell’umore e i disturbi cognitivi – possono essere trattati con un’adeguata nutrizione. Dr. Hyman, fondatore e direttore medico del Centro UltraWellness di Lenox, Massachusetts, ritiene che la guarigione del cervello con il cibo sia così efficace che il trattamento psichiatrico e il farmaco diventino una cosa del passato.

Depressione

I ricercatori della McLean Hospital hanno confermato che gli alimenti contenenti acidi grassi omega-3 (salmone, tonno, sardine, noci) e uridine (barbabietole da zucchero e melassa) hanno effetti antidepressivi e possono essere utilizzati da soli o insieme. Secondo l’Istituto Nazionale di Salute Mentale, i disordini depressivi influenzano il 10 per cento della popolazione adulta negli Stati Uniti e che il numero è destinato a salire mentre i nostri corpi diventano sempre più stressati dalle tossine ambientali.

Ansia

Mangiare proteine, grani e verdure di alta qualità ad ogni pasto aiuterà con ansia. Piccole porzioni di proteine ​​a ogni pasto, preferibilmente cinque o sei piccoli pasti al giorno, manterranno l’insulina stabile, i livelli di energia elevati e consentono ai neuroni di scattare correttamente. I carboidrati dalle verdure e dai cereali integrali aiutano il cervello a produrre la serotonina, che regola l’umore, i cicli del sonno e la capacità di concentrarsi e rilassarsi. Il selenio è un minerale che si trova in verdure a foglia verde, uova, cereali integrali, tonno e asparagi. Un deficit di selenio può creare sensazioni di ansia a causa della funzione improprio del neurotrasmettitore. Mangiare una dieta equilibrata di carni biologiche, verdure e prodotti a grani pieni di varietà è un modo semplice per assicurare che il cervello sarà nutrito e, di conseguenza, felice e sano.

Memoria

Il Dr. Tim Johnson (ABC News) è uno dei tanti medici che riconoscono la connessione tra i livelli di colesterolo e la salute del cervello in quanto si riferisce specificamente alla memoria. La lipoproteina ad alta densità (HDL), il buon colesterolo, riduce il rischio di attacchi cardiaci e ictus, che danneggiano entrambi il cervello e la memoria. Assiste anche le sinapsi delle cellule nervose e scoraggia la formazione di beta-amiloide, una placca trovata nei cervelli dei pazienti di Alzheimer. Buone fonti alimentari di HDL sono l’olio d’oliva, semi di lino macinato, prodotti di soia, noci e verdure a foglia verde.

Cibi da evitare

I seguenti alimenti e gli additivi non incoraggiano il funzionamento del cervello e possono anche causare danni al cervello. Consumare minimamente, se del tutto: sciroppo di mais ad alto fruttosio, grassi trans o grassi idrogenati, zucchero e dolcificanti artificiali, alcool, tabacco, alimenti trasformati, MSG, cibi veloci, carni di organi e grandi pesci predatori che contengono mercurio.